Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

OK

Login

StudioPinelliArchitetti


Architettura e progettazione edilizia

Richiesta veloce preventivo
NOME
E-MAIL
TEL
TIPO
MESSAGGIO

Località: Fiorano Modenese (MO)

 

Committente: Target srl

 

Cronologia: 2008-2010

 

Tema del progetto era la nuova sede di Target srl, azienda operativa nel settore del terzo fuoco ceramico. La richiesta era quella di coniugare adeguati spazi destinati a lavorazione e magazzino con una sede amministrativa che potesse essere ben riconoscibile ed immediatamente identificabile con l'azienda.

Il lotto presentava la sfida di ricavare, oltre al fabbricato, i posti auto e le essenze arboree nel numero previsto dalla normativa comunale, con la pesante limitazione data dalla presenza di ben due metanodotti SNAM con relative distanze di rispetto, all'interno delle quali è vietata qualsiasi presenza fissa di edifici, alberature o veicoli. Il problema è stato superato grazie alla riduzione dei limiti di rispetto previa messa in sicurezza dei metanodotti e tramite il recupero ad uso parcheggio di uno svincolo in disuso e dell'adiacente spartitraffico.

In un contesto edilizio piatto e banale, emerge oggi il prisma trasparente destinato ad uffici, con vetrate schermate da frangisole prefabbricati in cemento, nuova emergenza visiva di grande suggestione anche nelle ore serali. La palazzina si incastona nel volume produttivo; la continuità tra i due elementi è evidenziata dal rivestimento metallico che sottolinea la vocazione tecnologica dell'azienda.

L'interno è caratterizzato da un luminoso atrio con cavedio a tutta altezza, su cui si affacciano gli spazi di distribuzione degli uffici ai diversi piani. Gli elementi impiantistici e strutturali sono volutamente lasciati a vista.

In coerenza con l'idea di forza e contemporaneamente di leggerezza e trasparenza che il progetto intende trasmettere, il collegamento verticale tra i vari piani è dato da un vano ascensore in metallo e vetro, avvolto da una scala completamente a sbalzo in metallo. Gli uffici risultano estremamente gradevoli e luminosi, grazie alle ampie superfici trasparenti ed alle generose altezze interne.

Le fotografie dell'interno sono state gentilmente concesse da ZUMTOBEL, che ha selezionato il progetto per la pubblicazione sul proprio sito istituzionale.